CLASSICI CONTRO

 

 

EQUUS TROIANUS

Il disegno per i Classici contro

di Luciano De Nicolo

 

 

Breve storia

dell'Equus troianus

 

Ci sono i corsi di greco della primavera 2010 sulla caduta di Troia e stiamo progettando con Filippomaria Pontani i Classici contro. Tutto Ź ancora da inventare. Discuto di miti con Luciano De Nicolo, un amico di Pieve di Soligo, che nei segni sulla tela e nei disegni ricorda qualcosa di Andrea Zanzotto. La stessa fragilita' e lo stesso rifiuto delle logiche piu' facili. Talvolta riesce incomprensibile, quasi ostile. Ma sono i suoi segni. Ci ha gia' fatto gli strani guerrieri del duello tra Ettore e Achille. E' tempo di fargli costruire il cavallo di Troia, con le ruote. Gli faccio vedere il cavallo del pithos di Mykonos dell'inizio del VII secolo. E si mette al lavoro, una serie di studi. Ne esce un cavallo piu' bello dell'altro. Ma ve n'Ź uno, un po' piu' scuro, piu' serioso, con molto orgoglio sopra le sue ruote non proprio tonde. Fragile sulle sue zampe lunghe ed esili, con i suoi segni incerti ricorda i disegni di un Don Chisciotte, con l'autoironia che Ź nelle cose. Ti fa venire in mente un giocattolo di legno. Assomiglia anche un po', lo osservo con compiacimento, all'amico Pontani, lungo, fantastico e fragile allo stesso modo.

Alla fine abbiamo un sema o un senhal, sara' ovunque, lo porteremo con noi nei nostri teatri e sara' sulla copertina del libro dei Classici contro.

 

 

 

 

EQUUS TROIANUS

02

 

 

 

EQUUS TROIANUS

03

 

 

 

EQUUS TROIANUS

04

 

 

 

EQUUS TROIANUS

05

 

 

 

EQUUS TROIANUS

06

 

 

 

EQUUS TROIANUS

07

 

 

 

EQUUS TROIANUS

08

 

 

 

EQUUS TROIANUS

09

 

 

 

EQUUS TROIANUS

10

 

 

 

EQUUS TROIANUS

11

 

 

 

 

EQUUS TROIANUS

12

 

 

 

 

EQUUS TROIANUS

13

 

 

 

 

NOTE E COMMENTI

SULLE OPERE DI LUCIANO DE NICOLO

 

Pittura portata ai limiti della pittura. Scrittura al margine della scrittura. Stampa che non Ź una stampa. nell'incertezza tra orlo ed estenuazione, tra stravolgimento e dissoluzione, Luciano De Nicolo corrode pratiche e significati sospendendone l'ovvietą e la cogenza, neutralizzando la presenza in un rinvio a rinvii, nel segno di un segno. E' al fare arte che si allude . Nell'autoreferenzialitą di un fine che esclude ogni subordinazione strumentale, questo prodotto parla di sŹ come di cio' che per eccellenza parla d'altro, d'un altro tanto essenziale quanto sfuggente, tanto radicale quanto indeterminabile. Lo svuotamento consuma dall'interno la densita' e lo spessore dell'opera, trasformandola in un simulacro minimalista, cenotafio del visibile. Come la filosofia, anche l'arte vive della sua morte. Si puo' continuare a praticarla sola a condizione di alterarne incessantemente il senso.

Corrado Castellani

 

Nelle opere di Luciano De Nicolo si trova sempre una rigorosa tensione etica, praticata e mai enfatizzata, che richiama il gesto dell'artista alla responsabilita' nei confronti del segno che esso ci offre come fragile ma indispensabile e preziosa guida al nostro sentire ed esperire».

Luigi Perissinotto

 

«Luciano De Nicolo non ha mai creduto alla corrispondenza immediata tra arte e natura, tra linguaggio e realta'.  Neppure quando i suoi quadri erano ancora popolati di figure: una scarnificazione segnica – memore della kleiana “astrazione con qualche ricordo” – le identificava non come realta' imitata bensi' come realta' mentalmente indagata, sottile come l'arguzia e il disincanto atti a visualizzarla.

Marta Mazza

 

 

Luciano De Nicolo

Luciano De Nicolo nasce a Bologna nel 1948. Negli anni sessanta frequenta lo studio di Emilia Salvioni ed Ź allievo di Sandro Nardi. Laureatosi a Venezia, inizia a esporre nel 1973, con una progressiva tensione nelle sue opere dal segno allo spazio.

Per l'Universitą Ca' Foscari ha realizzato i disegni del duello tra Ettore e Achille per Il nemico necessario. Duelli al sole e duelli in ombra tra le parole e il sangue.

 

Informazioni e opere online

http://www.lucianodenicolo.it

 

 

 


CLASSICI CONTRO

a cura di

Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani

UNIVERSITA' CA' FOSCARI VENEZIA

DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI

http://www.unive.it/classicicontro

 

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI CULTURA CLASSICA VENEZIA

http://lettere2.unive.it/flgreca/aicc.htm